Il grande Concerto del 28 Novembre 2014 organizzato in onore di Papa Francesco all’interno della Basilica di San Giovanni in Laterano che vede il Maestro Jacopo Sipari di Pescasseroli e la sua Orchestra Marco da L’Aquila quali suoi promotori, rappresenta per tutti noi un profondo momento di riflessione e condivisione. La grandezza della musica assieme alla unione di tutti coloro che in quel momento ne fanno parte, rende questa esperienza non solo indubitabilmente profonda, ma, al tempo stesso, stimolante verso realtà non sempre a tutti evidenti. Per una notte la sofferenza di coloro che ogni giorno lottano per la propria vita, viene contrastata da una testimonianza universale di speranza. La musica sinfonica e quella leggera si fondono per dare una lettura ampia a tutti i partecipanti a quello che, a mio giudizio, si pone come un grande “traguardo di partenza”. Si riparte dalla musica che mai divide, ma che unisce, la musica che tutto tocca ma mai con prepotenza. La musica delinea il nostro tratto migliore, ci pone in silenzio e ci rende soggetti attivi nell’ascolto. L’udire superficiale viene sostituito dall’emozione dell’ascoltare.
Come rappresentante del tessuto produttivo di questo nostro grande Paese, ritengo sia fondamentale allargare la pienezza di questo evento così importante a tutti coloro che ogni giorno sostengono con le proprie mani operose e con il proprio intelletto ogni forma di generazione di valore. Il valore è libertà, il lavoro è dignità, l’impegno è ciò che costituisce l’ossatura di un Società. Il nostro Paese crede di essere in comunione quando segnato da eventi tragici ed eclatanti, ma spesso dimentica il concetto di fraternità applicata alla vita di tutti i giorni. La quotidianità del bene è sovente mescolata agli innumerevoli problemi che sormontano le nostre vite. L’Italia ha bisogno di costruire un nuovo concetto di Società e lo può fare solo con la consapevolezza che i suoi figli abbiamo il coraggio di tirare fuori il grande talento in loro innato.

Che la musica diventi quindi il grande strumento di unione e coesione sociale.

genera-logo

Filippo Ghirelli – CEO
Presidente GENERA GROUP HOLDINGS
ITALY Headquarters
Via Alberto Caroncini, 45
00197 – Rome

T  +39 06 36 30 63 51
F  +39 06 32 96 40 9
E  info@generagroup.it
W  www.generagroup.it