8 Nov
Ivana_Spagna

Ivana Spagna inizia a cantare all’eta’ di 11 anni e a 18 anni forma insieme al fratello Theo la sua prima band con la quale suona poi per quasi 10 anni in varie discoteche italiane ed europee. Nel 1986 esordisce con “Easy Lady”, brano che in poche settimane, raggiunge i vertici delle classifiche europee, fino a raggiungere la considerevole cifra di 3.000.000 di singoli venduti: Spagna, diviene una star internazionale. Il 1987 e’ l’anno dell’affermazione definitiva nel panorama musicale europeo: il secondo singolo, “Call me” infatti, si classifica al primo posto dell’Eurochart, la classifica dei singoli piu’ venduti in Europa, primo caso per un cantante italiano, davanti anche a Madonna e Michael Jackson. Nel 1988 mantiene la sua impronta dance nell’album “You are my energy”, che vende piu’ di 5.000.000 di copie. Nel 1990 si trasferisce negli Stati Uniti dove collabora con musicisti di grande prestigio quali Diane Warren (autrice di Michael Bolton), Rhett Lawrence, Stephen Bray ed altri…

Nel 1991 pubblica l’album “No way out” che le consente di conquistare dopo poche settimane dall’uscita il disco d’oro. Tre anni dopo le viene offerto dalla Walt Disney Records, la versione italiana del brano scritto da Elton John e Tim Rice “Circle of life” tratto dalla colonna sonora del film/cartoon “Il Re Leone”. Questo lavoro segna il suo debutto in lingua italiana. Nel 1995 Ivana Spagna debutta al Festival di Sanremo con una canzone, da lei scritta, in italiano “Gente come noi”. Nello stesso anno pubblica “Siamo in due”, primo album in italiano, che in pochi mesi supera il triplo di platino. Nel 1996 pubblica l’album “Lupi Solitari”, sempre in italiano, che raggiunge anch’esso il triplo disco di platino. Nel 1997 pubblica l’album “Indivisibili”. Nel 1998 Spagna viene scelta per rappresentare l’Italia in occasione dei Mondiali di Calcio FRANCIA ’98. Il brano “Il bello della vita” e’ stato scritto da lei e da Emilio Estefan.

Nel 2000 pubblica l’album “Domani”. Il 2002 è l’anno della svolta: Spagna torna a cantare in inglese e, con l’album “Woman” si cimenta anche con lo spagnolo ed il francese. E’ proprio in Spagna che nell’estate del 2003 il singolo “No digas te quiero” raggiunge le vette Wind Surf di Fuerteventura (Isole Canarie). L’album “Woman” verrà pubblicato nel corso del 2004, oltre che in Spagna e Portogallo, anche in Francia e Sud America. Nel maggio 2004, Spagna pubblica il nuovo album “L’arte di arrangiarsi”, che contiene due inediti – uno dei quali è un duetto con i Nomadi – due cover (Sound of silence e Rock your baby) e alcuni dei brani più famosi di Spagna completamente riarrangiati. L’anno successivo esce invece “Diario di Bordo”, con 8 inediti.

Nel 2006 partecipa al Festival di Sanremo con il brano “Noi non possiamo cambiare” ed al reality musicale “Music Farm” dove arriva tra i tre finalisti. Nel febbraio del 2009 pubblica l’EP Lola & Angiolina Project che la vede collaborare con Loredana Bertè. Il mini album, trainato dal singolo “Comunque vada” entra nella classifica Fimi degli album più venduti. Il 21 giugno 2009 partecipano al concerto “Amiche per l’Abruzzo” cantando i suoi due maggiori successi degli anni 80, Easy Lady e Call me. Nel dicembre 2009 pubblica “il cerchio della vita” dove reinterpreta i maggiori successi delle colonne sonore dei film di Walt Disney. Nel 2011 ha pubblicato la sua autobiografia, dal titolo Quasi una confessione! Tutto quello che non ho mai detto. Nel 2012 pubblica Four, nuovo album di inediti in inglese, in collaborazione con Brian Auger, Eumir Deodato, Dominic Miller, Lou Marini, Gregg Kofi Brown, Fabrizio Bosso e Ronnie Jones. Il singolo di lancio è I know why, con una parte rap di Ronnie Jones. Nel 2014 è uscito su iTunes il nuovo singolo, The magic of love, un ritorno alla dance in inglese. Il brano ha debuttato nella Top 10 dei singoli dance più venduti, raggiungendo la quinta posizione in classifica

TAGS:

Comments are closed.