8 Nov
luisa-corna

Luisa Corna inizia da giovanissima a studiare canto e solfeggio. Nel 1992 partecipa a “Castrocaro”, classificandosi al secondo posto con il brano ” Dove vanno a finire gli amori” scritto dal compositore Depsa. Nel 2002 partecipa al “Festival di Sanremo” nel 2002 in coppia con Fausto Leali, conquistando il 4° posto con il brano dal titolo “Ora che ho bisogno di te”.

In quell’anno le viene proposta l’opportunità di vivere in prima serata il grande varietà di Rai 1 “Sognando Las Vegas”, trasmissione dedicata ai grandi show internazionali, in cui Luisa si esibisce come cantate, duettando con personaggi del calibro di Dionne Warwick, Gloria Gaynor, Salomon Burke e The Supremes. Una formula che piace e che viene riproposta per 4 anni consecutivi a “Domenica in”, Luisa invita alcuni fra i big della canzone italiana, uno spazio musicale studiato apposta per la sua versatilità artistica. Per diversi anni partecipa come cantante a “Napoli prima e dopo” spettacolo musicale dedicato alla canzone napoletana, interpretando alcuni dei brani più suggestivi del repertorio classico Napoletano. (Rai 1). Il maestro Giorgio Albertazzi le propone la piece teatrale “dell’ Odissea” al Teatro Antico di Pompei, in cui Luisa interpreta i canti delle Sirene supportata da musicisti che fanno rivivere con la loro musica la tradizione di un suono antico. Nel 2005 esce il suo primo singolo “Colpa Mia” di cui è interprete e autrice, realizzato con la collaborazione di Gatto Panceri. Segue il cd “Acqua futura” in questo caso Luisa si sperimenta come cantautrice scrivendo i testi. Renato Zero le regala una grande emozione scrivendo per lei il brano dal titolo “L’ultima luna”.

Nel 2007 l’incontro con Tony Hadley degli Spandau Ballet da vita alla canzone “I miss you” colonna sonora del film “Russian Beauty” brano intenso , preformed by Bulgarian Symphony Orchestra. Nell’estate 2010 esce il primo singolo: ”Voci” dall’originale “Voices” di Russ Ballard, testo scritto da Luisa e il 5 ottobre propone un nuovo singolo dal titolo “2 Sillabe” con la collaborazione artistica di Alex Britti, scritto da Luisa, i singoli preannunciano l’uscita del nuovo CD dal titolo “Non si vive in silenzio” brano di Gino Paoli del 1972, riproposto in una nuova versione. Nel 2012, Luisa si cimenta nel programma di Rai Uno “Tale e quale” condotto da Carlo Conti riscuotendo un notevole successo. Durante le festività del Natale, Luisa si è esibita per più anni in un tour nelle Chiese della Capitale, un incontro che unisce alcuni classici del Gospel ai canti religiosi. Il 19 luglio 2013 pubblica il suo nuovo singolo “Tutto e niente” scritto da Lei stessa, Andrea Amati e Mario Manzani, che è anche l’arrangiatore e segna il primo capitolo di un nuovo progetto musicale.