Roberta-Faccani

Roberta Faccani, nasce ad Ancona. Cantautrice pop rock è dotata di una grinta e di un’estensione vocale (tre ottave) fuori dal comune.

Nel ’90 si classifica seconda al concorso “Voci Nuove” di Castrocaro Terme ed è ospite al “Festival Leone d’Oro” di Venezia. Nel 1992, è vincitrice al concorso nazionale “Quasi quasi un Festival”, indetto da Ivan Graziani nella sezione cantautori e, in seguito, partecipa al festival internazionale “Inteatro” di Polverigi (AN). Nel ’94 inizia la sua carriera come corista per le produzioni discografiche di numerosi artisti e in prestigiosi tour. Presta la sua voce ai progetti di grandi artisti come Adriano Celentano (nel 1998 per l’album “Io non so parlar d’amore”), Lavezzi-Mogol, Paola Turci, Ornella Vanoni e Thelma Houston, solo per citarne alcuni. Nel ’95, dopo aver vinto una borsa di studio, si diploma come “interprete” al C.E.T. di Mogol e successivamente partecipa a programmi televisivi di enorme successo: Meteore, Ci Vediamo In Tv, 30 Ore Per La Vita. Nel 2000 pubblica il suo album di debutto, intitolato “Rido”, prodotto da Mario Lavezzi e distribuito da Sony Music.

Nel 2005 Roberta viene scelta come nuova voce solista dei Matia Bazar. Da qui, un doppio debutto al Festival di Sanremo dello stesso anno tra i big con la difficilissima canzone “Grido D’Amore” che mette subito in risalto le sue doti vocali (con cui si aggiudicano il terzo posto nella categoria gruppi) e l’album “Profili Svelati” con 15 brani inediti che segnano un’ulteriore svolta nella carriera del gruppo genovese. Seguono ben cinque tourneé italiane ed europee in cui Roberta, oltre ad interpretare il nuovo repertorio, è alle prese con i vecchi successi dei Matia, a cui dona nuovo smalto. Con la band escono poi, negli anni successivi, gli album “One, twoo,three,four” (Vol.1 e 2), omaggio alle band più significative del panorama italiano e, in seguito, un cofanetto che, oltre a racchiudere entrambi gli album, contiene un dvd Live, con immagini, sensazioni e vita “backstage” dei Matia Bazar. Come autrice firma il brano “Apro le mie ali” tratto dall’album d’esordio di Veronica Piris, prodotta da Mario Lavezzi (e riproposto poi nell’album di esordio di Silvia Olari di “Amici di Maria De Filippi) e due dei brani dell’album “Profili Svelati” dei Matia Bazar. Parallelamente alla carriera di cantante, Roberta nel ’99 debutta in teatro nel musical “Rent”, scelta da Nicoletta Mantovani e Luciano Pavarotti per interpretare il ruolo di Joanne, che la vedrà protagonista, per ben due stagioni, nei principali teatri italiani. Nel 2003 torna di nuovo on stage con “Pinocchio, il grande musical” firmato dai Pooh e dalla Compagnia della Rancia. Con enorme successo debutta nel 2007 il musical “Streghe, un musical magico” per il quale scrive le musiche e liriche, tornando a collaborare con nomi illustri come Gianfranco Vergoni. Dal 2010 al 2012, per due stagioni consecutive, è una dei protagonisti del musical “Alice nel Paese delle meraviglie” nel ruolo della Regina di Cuori, dove Roberta ottiene il consenso unanime di critica e pubblico. Crea con Giordano Tittarelli, il laboratorio artistico “la fabbrica del cantante-attore”, produce artisticamente nuovi artisti e istituisce il concorso canoro “Vallesina Pop Rock Festival”, alla ricerca di talenti vocali in Italia e nel mondo. Oggi Roberta continua l’attività di insegnante di canto, con seminari e master classe in varie scuole di canto italiane, il suo personalissimo metodo canoro e la sua ventennale esperienza come performer sia nel canto moderno, che nel musical che in studio di registrazione. Nel 2011 importante è il suo incontro con il produttore Nando Sepe, con il quale dopo aver prodotto Anna Oxa, Mia Martini, Loredana Bertè, solo per citarne alcune, decide di produrre il nuovo album di Roberta. Il 22 Giugno 2012 arriva nelle radio, su Itunes e in tutti gli Store digitali il singolo ”Controtempo” (una produzione Triacorda Srl) che anticipa l’uscita dell’album prevista in autunno, e Roberta parte per un tour (prodotto dalla Nando Sepe Management) che toccherà le principali città Italiane.

LEGATO A PACE, AMORE, BAMBINI, NATALE, VALORE DELLA MUSICA E DELL’ARTE, MUSICA COME MESSAGGIO DI AMORE UNIVERSALE.

“Ogni volta, attraverso la buona musica e l’arte, torno a sentirmi con il cuore puro di bambina come a Natale davanti ad un magnifico regalo.
il linguaggio dei suoni e l’ espressione artistica, rompono confini, valicano limiti, riempiono spazi, accolgono diversità, creano straordinarie alchimie di cultura, sensibilità’ e amore…dunque, sono veicoli di pace. E dove c’e’ amore e pace li’ c’e’ Dio.”

Roberta Faccani

TAGS:

Comments are closed.